Il manico a nastro con estremità non distinta o con estremità a rotolo come indicatore delle prime fasi dell’età del Bronzo medio.

Autori

  • Florencia Debandi Dipartimento di Archeologia, Università di Bologna, Italia

DOI:

https://doi.org/10.6092/issn.1974-7985/1607

Abstract

Si presenta come esempio dei metodi di classificazione e di analisi distributiva applicati al materiale della Romagna, il caso dei manici con estremità a rotolo. Il tipo ceramico, ampiamente attestato a Solarolo, è tradizionalmente ritenuto un fossile guida per datare le fasi iniziali della media età del Bronzo dell’Italia centrale e attribuito alla facies archeologica di Grotta Nuova. La presentazione dei dati disponibili propone di valutare in modo dettagliato la presenza di particolari morfologici ed ornamentali che assumono un ruolo di caratterizzazione delle variabilità cronologiche e regionali.

Pubblicato

2009-10-05

Come citare

Debandi, F. (2009). Il manico a nastro con estremità non distinta o con estremità a rotolo come indicatore delle prime fasi dell’età del Bronzo medio. IpoTESI Di Preistoria, 2(1), 197-216. https://doi.org/10.6092/issn.1974-7985/1607