Osservazioni sul giacimento del Bronzo Antico della Grotta dei Banditi

Autori

  • Marco Pacciarelli Università degli studi di Napoli Federico II – Dipartimento di Discipline Storiche “Ettore Lepore”

DOI:

https://doi.org/10.6092/issn.1974-7985/1599

Abstract

La Grotta dei Banditi è una cavità naturale situata nella Vena del Gesso Romagnola, non lontano da Brisighella. Scavi effettuati nel 1973 hanno portato in luce uno spesso strato archeologico (da 1,30 a 3 metri circa) che ha restituito diversi focolari stratificati e abbondanti reperti dell’antica età del bronzo. La ceramica può essere attribuita ad una fase avanzata – ma probabilmente non finale – del periodo, in sostanziale accordo con una datazione al 14C (1890-1750 BC 1 ?).

Downloads

Pubblicato

2009-10-05

Come citare

Pacciarelli, M. (2009). Osservazioni sul giacimento del Bronzo Antico della Grotta dei Banditi. IpoTESI Di Preistoria, 2(1), 75-83. https://doi.org/10.6092/issn.1974-7985/1599