Dalle marniere alle terramare. Indagine “etimologico-stratigrafica” su di un termine controverso

Autori

  • Nicola Degasperi CORA Società Archeologica s.r.l., Trento

DOI:

https://doi.org/10.6092/issn.1974-7985/6486

Parole chiave:

Terramare, marne, storia della paletnologia, terminologia

Abstract

Il termine “terramare” indica a partire dagli ultimi decenni dell’800 gli abitati dell’età del Bronzo della pianura padana centrale e di riflesso la civiltà delle fasi del Bronzo Medio e Recente ben rappresentata nei lavori scientifici degli ultimi decenni. Quando Pigorini e Strobel, nel 1862 introdussero la parola si riferirono al termine dialettale utilizzato dai contadini dell’epoca che sfruttavano il sedimento antropico come fertilizzante, altrimenti noto con “marna” in altri paesi europei. Il contributo affronta l’etimologia del termine e riprendendo alcune ipotesi formulate nella prima metà del ‘900 propone una diversa lettura della sua origine. L’analisi della fortuna del termine adottato da tutti gli studiosi nella felice fase di ricerche dell’800 conclude con la proposta di una studiata opportunità da parte di Luigi Pigorini per far prevalere una parola-cardine nuova, ma al contempo di solide e antiche radici nel contesto emiliano.

Downloads

Pubblicato

2016-12-21

Come citare

Degasperi, N. (2016). Dalle marniere alle terramare. Indagine “etimologico-stratigrafica” su di un termine controverso. IpoTESI Di Preistoria, 8(1), 37-52. https://doi.org/10.6092/issn.1974-7985/6486

Fascicolo

Sezione

Articoli