Per una tipo-tecnologia dei Pithoi della metà II millennio A.C. nella Sicilia Orientale

Autori

  • Carlo Veca Collaboratore Soprintendenza BB.CC.AA. di Siracusa, U.O. 5, sezione per i Beni Archeologici

DOI:

https://doi.org/10.6092/issn.1974-7985/5008

Parole chiave:

Sicilia, Età del Bronzo, Pithoi, Enchytrismòs, Tipologia

Abstract

Il contributo rappresenta lo studio tipologico dei pithoi diffusi nella Sicilia orientale. Questa classe vascolare è ampiamente documentata in necropoli del distretto messinese-eoliano durante l’età del Bronzo, ed è utilizzata soprattutto per il rituale dell’enchytrismòs. I recenti studi sugli esemplari di San Paolillo (Catania) e Thapsos (Siracusa), hanno fornito dati significativi per l’avvio dell’inquadramento sistematico di tutti gli altri esemplari dalle necropoli nordorientali dell’isola.

Downloads

Pubblicato

2014-12-15

Come citare

Veca, C. (2014). Per una tipo-tecnologia dei Pithoi della metà II millennio A.C. nella Sicilia Orientale. IpoTESI Di Preistoria, 6(1), 195-208. https://doi.org/10.6092/issn.1974-7985/5008

Fascicolo

Sezione

Articoli